foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


.
info@curecare.it
www.curecare.it

CureC@re

la cultura del prendersi cura

Percorso



Il dolore è comunemente presente nei pazienti oncologici ed è stato associato ad una sopravvivenza più breve.

Tuttavia, il peso del dolore è meno chiaro se analizzato insieme ad altre variabili prognostiche note. Questa revisione sistematica è stata condotta per comprendere meglio come il dolore influenzi la sopravvivenza globale nei tumori comuni quando le variabili cliniche chiave sono incluse nell'analisi multivariata.

Una ricerca su Medline è stata eseguita per trovare studi che esaminino la relazione tra dolore, variabili cliniche e sopravvivenza globale in pazienti con tumore al seno, colon-retto, polmone o prostata. L'analisi multivariata includeva le variabili prognostiche note, tra cui l’età, il performance status, l’impatto delle patologie e i parametri di laboratorio.

50 ricerche hanno soddisfatto i criteri di inclusione.

Nei pazienti con tumore della mammella, del colon-retto e del polmone, nella maggior parte delle ricerche il dolore non era un fattore prognostico significativo per la sopravvivenza globale in base all'analisi multivariata.

Al contrario, diversi studi suggeriscono che il dolore è un fattore prognostico indipendente per la sopravvivenza globale nel cancro avanzato della prostata, anche quando sono incluse adeguate variabili cliniche prognostiche. Tuttavia, l'uso degli analgesici è stato spesso utilizzato come rimpiazzo per il dolore del cancro della prostata, rendendo difficile determinare se l'esposizione al dolore o all'oppioide era più importante nell’influenzare la sopravvivenza.

Il dolore può essere associato ad una sopravvivenza più  [...]

[...] breve in pazienti oncologici, ma il meccanismo di questa correlazione è sconosciuto. L’evidenza disponibile è insufficiente per determinare con certezza se il dolore influenzi da solo la sopravvivenza nei pazienti con tumore al seno, al colon-retto o al polmone.

La maggioranza degli studi sul cancro della prostata mostra che il dolore è un fattore prognostico indipendente per la sopravvivenza globale e spesso incorpora anche l'uso degli analgesici oppioidi nell'analisi multivariata.

Sono necessari studi prospettici per capire meglio come l'uso degli oppioidi ed il dolore possano influenzare la progressione del cancro e la sopravvivenza in diversi tumori maligni.

vai all'abstract: >> A systematic review of the impact of pain on overall survival in patients with cancer. Zylla D1,2, Steele G3, Gupta P4,5.

chi è online?

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online


Redazione: Daniela Cattaneo, Emanuela Porta, Lea;  

Web Master: Emanuela Porta - Copyright © 2017 CureC@re la cultura del prendersi cura Rights Reserved.