foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


.
info@curecare.it
www.curecare.it

CureC@re

la cultura del prendersi cura

Percorso



Tra il 2000 e il 2012, la popolazione in dialisi negli Stati Uniti è aumentata quasi del 60%, soprattutto tra gli adulti di 75 anni o più.

Le conversazioni sul fine vita con i pazienti dializzati sono associate a migliori risultati per il benessere dei pazienti stessi e ad un uso più ridotto di interventi aggressivi nell'ultimo mese di vita.

Questo studio ha esaminato come l'alfabetizzazione sanitaria possa influenzare l'impegno, la comprensione e la soddisfazione per le conversazioni di fine vita tra i pazienti anziani dializzati.

Lo studio qualitativo/descrittivo con interviste semi-strutturate sull'alfabetizzazione sanitaria, sulle conversazioni di fine vita e sugli obiettivi di cura ha coinvolto [...]

[...] 31 pazienti anziani in 2 centri dialisi di Boston. Gli argomenti sono stati interpretati nell’ambito del Nutbeam's health literacy framework.

Nonostante l’elevato rischio di mortalità in questa popolazione, solo il 13% dei pazienti aveva discusso le proprie preferenze per il fine vita con i medici, la metà con il loro gruppo sociale e il 25% dei partecipanti ha dichiarato esplicitamente di non aver mai pensato alle preferenze per la terminalità.

Meno del 30% dei partecipanti potrebbe definire correttamente la terminologia comunemente utilizzata nelle conversazioni relative al fine vita.

Le analisi hanno prodotto 5 temi: (1) cattiva conoscenza della terminologia; (2) riluttanza dei nefrologi a discutere di terminalità; (3) adesione dei pazienti ai ruoli socialmente stabiliti; (4) aspettative ed esperienze di dialisi discordanti; (5) conciliazione tra i valori di fine vita e l’assistenza futura.

I pazienti avevano una scarsa conoscenza della terminologia sulla terminalità, non avevano opportunità di una discussione significativa in merito con i sanitari e la famiglia, con conseguente incertezza sulle future modalità assistenziali.

La limitata alfabetizzazione sanitaria rappresenta una barriera sostanziale alla comunicazione e potrebbe far sì che gli adulti più anziani di affidino ad uno schema intensivo di cure senza informazioni adeguate. I medici dovrebbero tener conto dell'alfabetizzazione sanitaria quando discutono con il paziente l’inizio della dialisi.

vai all'abstract:>> "End-of-Life Care? I'm not Going to Worry About That Yet." Health Literacy Gaps and End-of-Life Planning Among Elderly Dialysis Patients. Ladin K1,2, Buttafarro K1,2, Hahn E2, Koch-Weser S3, Weiner DE4.

chi è online?

Abbiamo 41 visitatori e nessun utente online


Redazione: Daniela Cattaneo, Emanuela Porta, Lea;  

Web Master: Emanuela Porta - Copyright © 2017 CureC@re la cultura del prendersi cura Rights Reserved.