foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


.
info@curecare.it
www.curecare.it

CureC@re

la cultura del prendersi cura

Percorso



L'epidemia di overdose da oppioidi ha avuto un impatto devastante in tutti gli Stati Uniti e attualmente miete una media di 115 vite al giorno. I funzionari della sanità pubblica federali, statali e locali, le agenzie di assistenza sanitaria e i servizi della comunità stanno lavorando duramente per arginare questa marea di morti. La dipendenza da oppioidi, il principale fattore di morte per overdose, è una condizione medica cronica complessa che può essere trattata con successo - ma il trattamento è fuori dalla portata di molte persone.

I farmaci per la dipendenza da oppioidi possono facilitare il [...]

Leggi tutto: Il metadone nelle cure primarie - Un piccolo...

Non è chiaro se gli anticoagulanti orali diretti (DOAC) siano alternative efficaci e sicure all'eparina a basso peso molecolare (LMWH) per il trattamento del tromboembolismo venoso associato al cancro (TEV). La ricerca sintetizza la letteratura esistente che ha confrontato i DOAC alla LMWH in questa popolazione ad alto rischio.

Si è condotta una revisione sistematica utilizzando EMBASE, MEDLINE e CENTRAL per tutti gli studi osservazionali e per quelli randomizzati controllati (PROSPERO: CRD42017080898). Due ricercatori hanno esaminato [...]

Leggi tutto: L’anticoagulante orale diretto a confronto con...

Il dolore è un sintomo comune nel cancro e dal 30% al 50% di tutte le persone affette da cancro proveranno dolore da moderato a severo che può avere un forte impatto negativo sulla qualità della vita. I farmaci non oppiacei sono comunemente usati per trattare il dolore oncologico e sono raccomandati a questo scopo nella scala del trattamento del dolore oncologico dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), da soli o in combinazione con gli oppioidi.

Una precedente revisione Cochrane che ha esaminato le evidenze per i farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) o il paracetamolo, da solo o in combinazione con oppioidi, per il dolore oncologico è stata ritirata nel 2015 perché non era più aggiornata; la data dell'ultima ricerca era il 2005. Questa ricerca, e un'altra sul paracetamolo, aggiornano le evidenze.

Per valutare l'efficacia dei FANS orali per il dolore oncologico negli adulti e gli effetti collaterali riportati durante il loro uso negli studi clinici, sono stati consultati il Cochrane Central Register of Controlled Trials (CENTRAL), MEDLINE ed Embase dall'inizio alla fine di aprile 2017, insieme agli elenchi di riferimento dei documenti e revisioni recuperati e a due registri online di studi.

Sono stati inclusi gli studi randomizzati, in doppio cieco, in singolo cieco o in aperto della durata di cinque giorni o più, confrontando [...]

Leggi tutto: Farmaci anti-infiammatori non steroidei orali...

La colica renale è una manifestazione comune ed acuta dell’urolitiasi che richiede un immediato sollievo dal dolore. Le linee guida dell'Associazione Europea di Urologia raccomandano i farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) come gli analgesici da preferire. Tuttavia, il timore per gli effetti collaterali dei FANS e l'incertezza sull'effetto analgesico di più elevato livello hanno mantenuto la prassi di consigliare gli oppioidi per via endovenosa per l'analgesia iniziale.

L'obiettivo di questa revisione sistematica e meta-analisi era quello di confrontare la sicurezza e l'efficacia dei FANS con gli oppioidi ed il paracetamolo (acetaminofene) per la gestione della colica renale acuta.

Sono stati consultati, fino al dicembre 2016 e senza restrizioni linguistiche, il Cochrane Central Register of Controlled Trials, MEDLINE, EMBASE, l’International Clinical Trials Registry Platform dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Google Scholar e l'elenco di riferimento degli articoli recuperati. Due ricercatori hanno valutato indipendentemente gli studi ammissibili utilizzando Cochrane Collaboration per valutare e segnalare il rischio di distorsione e hanno estratto i dati utilizzando campi predefiniti.

Sono stati inclusi in questa revisione sistematica 36 studi controllati randomizzati (RCT), pubblicati tra [...]

Leggi tutto: Revisione sistematica e meta-analisi per...

La depressione maggiore e altre condizioni depressive sono comuni nelle persone con il cancro. Queste condizioni non sono facilmente rilevabili nella pratica clinica, a causa della sovrapposizione tra i sintomi medici e psichiatrici, come descritto in manuali diagnostici come il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali e la Classificazione internazionale delle malattie.

Inoltre, è particolarmente difficile distinguere tra reazioni patologiche e normali in una malattia così grave.

È stato dimostrato che i sintomi depressivi, anche in manifestazioni sotto soglia, hanno un impatto negativo in termini di qualità della vita, di compliance al trattamento antitumorale, di rischio di suicidio e probabilmente anche sul tasso di mortalità per il cancro stesso. Gli studi randomizzati controllati (RCT) sull'efficacia, la tollerabilità e [...]

Leggi tutto: Antidepressivi per il trattamento della...

chi è online?

Abbiamo 454 visitatori e nessun utente online


Redazione: Daniela Cattaneo, Emanuela Porta, Lea;  

Web Master: Emanuela Porta - Copyright © 2018 CureC@re la cultura del prendersi cura Rights Reserved.