foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


.
info@curecare.it
www.curecare.it

CureC@re

la cultura del prendersi cura

Percorso



I pazienti oncologici in Inghilterra hanno un aumentato rischio di suicidio rispetto alla popolazione generale, secondo le nuove cifre di Public Health England.

Il primo studio nazionale nel suo genere in Inghilterra rivela che i pazienti oncologici hanno un aumento del rischio di suicidio del 20%, con il più alto rischio osservato entro i primi 6 mesi dalla diagnosi.

I risultati dello studio, presentati alla Cancer Services, Data and Outcomes Conference di Public Health England, mostrano che i tumori con le prognosi peggiori sono associati ad un rischio più elevato, tra cui:

  • mesotelioma
  • cancro al pancreas
  • cancro dell’esofago
  • cancro polmonare
  • cancro dello stomaco.

Le ragioni sono complesse e non completamente comprese, ma possono includere la paura del dolore o gli effetti collaterali della terapia.

Lo studio, in collaborazione con l'University College di Londra, ha esaminato gli adulti con diagnosi di cancro maligno su un periodo di [...]

Leggi tutto: I pazienti oncologici sono a maggiore rischio di...

L'effetto del ricovero d’emergenza in reparti di degenza breve non è stato studiato nei pazienti anziani. La ricerca confronta l'ospedalizzazione in reparti di degenza breve con le cure standard presso un reparto di medicina interna in pazienti anziani ricoverati in situazioni acute.

Nella sperimentazione clinica pragmatica randomizzata sono stati assegnati in modo casuale i pazienti di età pari o superiore a 75 anni, ricoverati in urgenza per una patologia di medicina interna e ritenuti idonei per il ricovero in un reparto di degenza breve o di medicina interna.

Il ricovero nel reparto di degenza breve è stato fornito in base a un pragmatico principio di "accesso rapido". Il risultato primario era la mortalità a 90 giorni. Gli esiti secondari includevano [...]

Leggi tutto: Studio clinico randomizzato sul ricovero...

L'epidemia di overdose da oppioidi ha avuto un impatto devastante in tutti gli Stati Uniti e attualmente miete una media di 115 vite al giorno. I funzionari della sanità pubblica federali, statali e locali, le agenzie di assistenza sanitaria e i servizi della comunità stanno lavorando duramente per arginare questa marea di morti. La dipendenza da oppioidi, il principale fattore di morte per overdose, è una condizione medica cronica complessa che può essere trattata con successo - ma il trattamento è fuori dalla portata di molte persone.

I farmaci per la dipendenza da oppioidi possono facilitare il [...]

Leggi tutto: Il metadone nelle cure primarie - Un piccolo...

Si sono evidenze limitate riguardo agli esiti a lungo termine degli oppioidi rispetto ai farmaci non oppioidi per il dolore cronico.

Per confrontare gli oppioidi ai non oppioidi per una durata di 12 mesi sulla funzione correlata al dolore, l'intensità del dolore e gli effetti avversi è stata compiuta una sperimentazione randomizzata pragmatica con valutazione del risultato mascherato.

I pazienti sono stati reclutati presso le cliniche di assistenza primaria dei Veterans Affairs dal giugno 2013 al dicembre 2015; il follow-up è stato completato nel dicembre 2016. I pazienti eleggibili presentavano [...]

Leggi tutto: Effetto analgesico dei farmaci oppioidi a...

Non è chiaro se gli anticoagulanti orali diretti (DOAC) siano alternative efficaci e sicure all'eparina a basso peso molecolare (LMWH) per il trattamento del tromboembolismo venoso associato al cancro (TEV). La ricerca sintetizza la letteratura esistente che ha confrontato i DOAC alla LMWH in questa popolazione ad alto rischio.

Si è condotta una revisione sistematica utilizzando EMBASE, MEDLINE e CENTRAL per tutti gli studi osservazionali e per quelli randomizzati controllati (PROSPERO: CRD42017080898). Due ricercatori hanno esaminato [...]

Leggi tutto: L’anticoagulante orale diretto a confronto con...

chi è online?

Abbiamo 8 visitatori e nessun utente online


Redazione: Daniela Cattaneo, Emanuela Porta, Lea;  

Web Master: Emanuela Porta - Copyright © 2019 CureC@re la cultura del prendersi cura Rights Reserved.