foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


.
info@curecare.it
www.curecare.it

CureC@re

la cultura del prendersi cura

Percorso



Non è chiaro se gli anticoagulanti orali diretti (DOAC) siano alternative efficaci e sicure all'eparina a basso peso molecolare (LMWH) per il trattamento del tromboembolismo venoso associato al cancro (TEV). La ricerca sintetizza la letteratura esistente che ha confrontato i DOAC alla LMWH in questa popolazione ad alto rischio.

Si è condotta una revisione sistematica utilizzando EMBASE, MEDLINE e CENTRAL per tutti gli studi osservazionali e per quelli randomizzati controllati (PROSPERO: CRD42017080898). Due ricercatori hanno esaminato [...]

[...] indipendentemente l'ammissibilità dello studio, i dati estratti e valutato la distorsione. Gli esiti primari includevano 6 episodi ricorrenti di TEV ed il sanguinamento maggiore. Gli esiti secondari includevano il sanguinamento non grave clinicamente rilevante (CRNMB) e la mortalità.

Sono stati esaminati 426 articoli, ne sono stati analizzati 25 a testo intero e ne sono stati selezionati 13 e 2, rispettivamente, per la sintesi qualitativa e quantitativa.

Sulla base di una meta-analisi dei 2 randomizzati controllati, i DOAC presentavano un inferiore tromboembolismo venoso ricorrente in 6 mesi (42/725) rispetto alla LMWH (64/727) (RR: 0,65 (0,42-1,01)).

Tuttavia, i DOAC presentavano un maggiore sanguinamento maggiore (40/725) rispetto alla LMWH (23/727) (RR 1,74 (1,05-2,88)).

Allo stesso modo, il sanguinamento non grave clinicamente rilevante era più alto (RR 2,31 (0,85-6,28)) per i pazienti che assumevano i DOAC.

Non c'era differenza nella mortalità (RR 1,03 (0,85-1,26)). Gli studi osservazionali erano eterogenei con alti rischi di distorsione ma mostravano tassi di tromboembolismo venoso ricorrenti coerenti con la meta-analisi.

I DOAC erano più efficaci delle LMWH per prevenire il tromboembolismo venoso ricorrente, ma erano associati a un rischio significativamente maggiore di sanguinamento importante e ad una tendenza a più sanguinamento non grave clinicamente rilevante. Le differenze assolute di rischio erano piccole (2-3%) per entrambi gli esiti primari e potrebbero riflettere una maggiore compliance verso gli anticoagulanti orali diretti rispetto alle eparine a basso peso molecolare.  

vai all'abstract: Thromb Res. 2018 Mar 2. pii: S0049-3848(18)30216-0. doi: 10.1016/j.thromres.2018.02.144. [Epub ahead of print]Direct oral anticoagulant (DOAC) versus low-molecular-weight heparin (LMWH) for treatment of cancer associated thrombosis (CAT): A systematic review and meta-analysis. Li A1, Garcia DA2, Lyman GH3, Carrier M4.

chi è online?

Abbiamo 412 visitatori e nessun utente online


Redazione: Daniela Cattaneo, Emanuela Porta, Lea;  

Web Master: Emanuela Porta - Copyright © 2018 CureC@re la cultura del prendersi cura Rights Reserved.