foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


.
info@curecare.it
www.curecare.it

CureC@re

la cultura del prendersi cura

Percorso



Il dolore è uno dei sintomi più temuti correlati al cancro.

Gli oppioidi rimangono il cardine del trattamento del dolore, ma i corticosteroidi sono spesso utilizzati contemporaneamente come analgesici sinergici o adiuvanti. Grazie al loro meccanismo di azione anti-infiammatorio, si considera che i corticosteroidi forniscano un’efficace analgesia per il dolore associato ad infiammazione e nella gestione delle complicanze legate al cancro quali le metastasi cerebrali e la compressione del midollo spinale. Tuttavia, i corticosteroidi hanno una [...]

[...] vasta gamma di effetti collaterali legati al dosaggio e alla durata del trattamento.

Per valutare l'efficacia dei corticosteroidi nel trattamento del dolore oncologico negli adulti sono stati consultatati il Cochrane Central Register of Controlled Trials (CENTRAL 2014, fascicolo 4), MEDLINE (OVID) (dal 1966 al 29 settembre 2014), EMBASE (OVID) (dal 1970 al 29 settembre 2014), CINAHL (dal 1982 al 29 settembre 2014), Science Citation Index (Web of Science) (dal 1899 al 29 settembre 2014) e il Conference Proceedings Citation Index - Science (Web of Science) (dal 1990 al 29 settembre 2014).

Tutti gli studi, randomizzati o prospettici, controllati comprendenti pazienti maggiori di 18 anni con dolore oncologico, erano ammissibili nella ricerca. I corticosteroidi sono stati confrontati con il placebo o la terapia usuale e/o di supporto.

Tutti i revisori hanno valutato in modo indipendente la qualità degli studi e dei dati estratti. Sono state utilizzate le medie aritmetiche e le deviazioni standard per ogni risultato per segnalare la differenza media (MD) con il 95% di intervallo di confidenza (IC).

I 15 studi che hanno soddisfatto i criteri di inclusione, comprendevano 1.926 partecipanti.

La dimensione della sperimentazione variava dai 20 ai 598 pazienti. La maggior parte degli studi confrontavano i corticosteroidi, in particolare il desametasone, con la terapia standard. Sono stati inclusi 6 studi con dati di una sola settimana nella meta-analisi dell’intensità del dolore; non erano disponibili dati sullo stesso periodo negli studi rimanenti.

La terapia con corticosteroidi ha migliorato il dolore (misurato su una scala da 0 a 10 in cui il punteggio più basso indica meno dolore) rispetto al controllo ad una settimana (MD 0,84 minor dolore, 95% IC inferiore da 1,38 a 0,30; prova di bassa qualità). Gli eventi avversi sono stati scarsamente documentati. I fattori limitanti dell'analisi statistica includevano la mancanza di misurazioni standardizzate del dolore e l'uso di diversi agenti, dosaggi, comparazioni e vie di somministrazione dei farmaci.

L'analisi per sottogruppi a seconda del tipo di tumore non è stata possibile. La qualità di questa evidenza era limitata dal rischio di errore degli studi e dalle ridotte dimensioni del campione. I risultati sono stati anche compromessi da carenze, con dati mancanti per i pazienti arruolati.

L’evidenza dell'efficacia dei corticosteroidi per il controllo del dolore nei malati di cancro è debole. Una significativa riduzione del dolore è stata osservata in alcuni studi, anche se solo per un breve periodo di tempo. Ciò potrebbe essere importante per i pazienti con condizioni cliniche deteriorate. Ulteriori sperimentazioni, con un aumento del numero di partecipanti, sono necessarie per valutare la sicurezza e l'efficacia dei corticosteroidi nella gestione del dolore oncologico negli adulti e per stabilire il dosaggio migliore, la durata della terapia e la via di somministrazione.

 

vai all'abstract: >> Corticosteroids for the management of cancer pain in adults Haywood A - Cochrane Database of Systematic Reviews- Published Online: 24 APR 2015

chi è online?

Abbiamo 38 visitatori e nessun utente online


Redazione: Daniela Cattaneo, Emanuela Porta, Lea;  

Web Master: Emanuela Porta - Copyright © 2020 CureC@re la cultura del prendersi cura Rights Reserved.