Barbara: donna, moglie e madre

Nel 2008 Barbara, era una donna vivace, fiduciosa, appagata dalle occasioni affettive e relazionali che il suo percorso di vita le aveva offerto e su cui aveva costruito il suo vissuto. Attiva quale educatrice, condivideva i suoi desideri e le sue azioni con un compagno, Walter, in cui aveva riposto la ”sicurezza” del suo futuro e di colui che avevano procreato.

La loro vita era contraddistinta da impegni nella comunità civile rivolti a coloro che avevano avuto meno occasioni di serenità e di sviluppo personale e sociale consapevoli che la loro condizione li favoriva nell’offrire opportunità.

Poi l’incontro con la malattia, la paura, la disperazione, l’attesa e…l’assenza.

Walter non è presente accanto a Barbara dal 11 febbraio 2010.

Da quel giorno, il vigore, la tenacia, la coerenza, la volontà di chiarezza e di ricerca hanno caratterizzato le sue azioni, le sue scelte e le sue attese. Perseguire la conoscenza del proprio sé, del suo esistere ancora, del vivere con suo figlio, dal profondo e devastante dolore è stata complessa e a tratti sconvolgente, ma necessaria e significativa per continuare ad agire, pensare, costruire, per sé e per coloro che incontra ogni giorno.

Oggi, Barbara è espansiva, generosa, meditativa, selettiva, propositiva per sé, la sua famiglia e la comunità civile, consapevole che tutta la ricchezza che le appartiene deve essere profusa a coloro che pensano di non averne.

jNews Module

Ricevi HTML?
Joomla Extensions powered by Joobi

Login Form

registrati per ricevere le newsletter relative ai nuovi contenuti pubblicati.

Registrati

grazie per il tuo accesso, sei il benvenuto!

chi è online?

Abbiamo 32 visitatori e nessun utente online

© 2021 CureC@re. All Rights Reserved. Designed By WarpTheme - Redazione: Daniela Cattaneo; Emanuela Porta; Lea