Un uomo e la sua vita con Giovanna

Carlo, o meglio Carluccio,

ha fondato la sua esistenza sulla famiglia, la piccola società cardine di tutto il suo vissuto.

Prima figlio e fratello, poi marito di Giovanna e padre di 2 figli maschi.

Ha costruito con Giovanna uno spazio in cui si poteva ricercare sicurezza e aiuto.

Tutte le scelte hanno privilegiato la famiglia, non una famiglia chiusa e silente, ma aperta agli altri, consapevole dell’esigenza di partecipare al mondo degli altri per essere veramente tale.

Spesso questo è stato molto difficile.

 

Purtroppo, però, quando mancavano pochi anni ai suoi 70, il peggioramento di una malattia neoplastica contro la quale avevano lottato strenuamente insieme, ha tolto a Carluccio la presenza di Giovanna. Non era pensabile vivere… lui non era più nulla da solo.

Oggi è padre, nonno e amico.

Con la stessa volontà di ieri ha riconfermato la famiglia nell’oggi.Nella sofferenza ha mantenuto, con un diverso vigore, lo spazio di sicurezza e aiuto che aveva sviluppato con Giovanna. Con tenacia non sempre costante persegue questo obiettivo.

Le difficoltà emotive possono soverchiare il desiderio e la ricerca. Ma la certezza che questo impegno è fonte di valore per la sua esistenza e che Giovanna è sempre parte di questa famiglia, gli consentono di lottare contro la melanconia, contro la pigrizia, contro la sofferenza, e di continuare a camminare con sé e con gli altri.

jNews Module

Ricevi HTML?
Joomla Extensions powered by Joobi

Login Form

registrati per ricevere le newsletter relative ai nuovi contenuti pubblicati.

Registrati

grazie per il tuo accesso, sei il benvenuto!

chi è online?

Abbiamo 197 visitatori e nessun utente online

© 2021 CureC@re. All Rights Reserved. Designed By WarpTheme - Redazione: Daniela Cattaneo; Emanuela Porta; Lea