foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


.
info@curecare.it
www.curecare.it

CureC@re

la cultura del prendersi cura

Percorso



Discutere sugli obiettivi della cura e sulla pianificazione anticipata dell'assistenza è vantaggioso, tuttavia non è ancora chiaro come integrare al meglio gli obiettivi della comunicazione sanitaria nella pratica clinica.

Per sviluppare e determinare la fattibilità di una guida degli obiettivi pianificati della comunicazione nell’assistenza per infermieri ed assistenti sociali si è svolta una ricerca su come svilupparla coinvolgendo il personale di un sistema sanitario universitario e del Veterans Affairs (n = 42) e successivamente una sperimentazione pilota con pazienti affetti dalla malattia polmonare ostruttiva cronica o da insufficienza cardiaca (n = 15) e caregiver informali (n = 4) in una struttura sanitaria del Veterans Affairs. Durante la sperimentazione pilota, è stata seguita la guida della comunicazione, poi sono state poste domande semistrutturate e aperte sul contenuto e sul processo di comunicazione. Sono state eseguite più volte modifiche alla guida e si sono compiute successive sperimentazioni pilota finché non è più emersa la necessità di ulteriori cambiamenti.

Sono state valutate le risposte alla guida di comunicazione da parte del personale e del paziente.

Una direttiva ripetitiva era [...]

Leggi tutto: Sviluppo e fattibilità di una guida degli...

Potrebbe sembrare strano parlare di "innovazioni nella morte", ma negli ultimi decenni il movimento hospice è diventato un nuovo importante percorso per la fase più difficile della vita. Poiché l'assistenza sanitaria americana si è fatta sempre più tecnologica e costosa, il modello di assistenza domiciliare per i malati terminali ha permesso a milioni di americani di morire tranquillamente a casa, senza procedure mediche dolorose, spesso riducendo notevolmente lo stress sia per le famiglie che per il sistema sanitario.

Ora, tuttavia, il modello hospice sta andando in crisi da solo. Una parte di ciò è dovuta al fatto che il settore è cambiato, con molti più enti hospice con scopo di lucro e catene di proprietà di investitori, che vengono sottoposti a controllo da parte delle autorità di regolamentazione.

Ma gran parte dello stress deriva dai cambiamenti nel modo di morire, di vivere e da con chi viviamo. Questi sono grandi cambiamenti demografici che rendono più difficile portare avanti la concezione originaria dell'hospice come una volta era stata concepita.

Con gli individui del boom demografico del dopoguerra che invecchiano e rischiano di vivere con gravi malattie per parecchi anni, capire come meglio [...]

Leggi tutto: Hospice in crisi: Il più importante movimento...

I medici ospedalieri sono in un’ottima situazione per fornire cure palliative primarie, ma la loro esperienza nella comunicazione in caso di gravi malattie non è ben individuata. Per descrivere le preoccupazioni, la sicurezza e gli ostacoli alla comunicazione in questi casi, è stato condotto un sondaggio sul web nel maggio 2016.

Il link per l’indagine è stato inviato via email a 4000 membri della Società di Medicina Ospedaliera. Il questionario di 39 voci valutava la frequenza di preoccupazioni sulla comunicazione riguardo alle malattie gravi, la sicurezza nelle mansioni abituali e gli ostacoli ad utilizzare le scale di tipo Likert. La metodologia è stata sviluppata dagli autori basandosi su precedenti lavori, un gruppo di discussione ed i riscontri da parte di intervistati pilota.

Sono stati restituiti 332 questionari completati.

Nella maggior parte delle situazioni o ad ogni loro variazione, molti partecipanti hanno riferito di [...]

Leggi tutto: La sicurezza e gli ostacoli alla comunicazione...

chi è online?

Abbiamo 61 visitatori e nessun utente online


Redazione: Daniela Cattaneo, Emanuela Porta, Lea;  

Web Master: Emanuela Porta - Copyright © 2018 CureC@re la cultura del prendersi cura Rights Reserved.